ESTATE 2020 L’ARCO A LUGAGNANO VAL D’ARDA – SONDAGGIO PER LE FAMIGLIE

La Cooperativa L’Arco lancia un altro sondaggio online per i genitori, questa volta insieme all’Amministrazione di Lugagnano Val d’Arda, per verificare il bisogno e l’intenzione delle famiglie di usufruire dell’offerta delle proposte estive nel proprio territorio, di fronte all’emergenza sanitaria in corso e nel rispetto delle indicazioni nazionali e regionali relative ai servizi per bambini e ragazzi nel periodo estivo.

Con questa rilevazione si intendono raccogliere i bisogni delle famiglie tramite un breve questionario online, che è possibile compilare entro domenica 14 giugno compreso a questo link https://forms.gle/gQ1bNga9M6u35Aew7 o dal sito del Comune di Lugagnano Val d’Arda o da quello di Cooperativa sociale L’Arco (www.arcopiacenza.it), gestore delle proposte estive che avranno luogo a Lugagnano Val d’Arda per bambini e ragazzi dalla prima elementare alla seconda media.

La stessa iniziativa è prevista anche per sondare le famiglie eventualmente interessate a iscrivere i propri ragazzi ai Gruppi Estivi di Rustigazzo.

La compilazione non costituisce una richiesta di preiscrizione, ma contribuirà a verificare il fabbisogno del territorio e sarà utile per orientare le azioni future in merito al tema.

“Il contenimento del contagio prevede un’organizzazione dei servizi diversa – spiega l’Assessore Assessore all’Istruzione, Cultura e Centri Educativi  Sandra Gatti – che comporterà un aumento dei costi, conseguente alle modifiche del rapporto numerico tra educatori e bambini, per ragioni di sicurezza sanitaria e per la supervisione del gruppo. Per questo, per venire incontro alle famiglie che dovranno sostenere spese di iscrizione più elevate, abbiamo messo in campo diversi interventi”.

Come lo scorso anno, infatti, sarà possibile usufruire del voucher erogato dalla Regione, fino a 84€ a settimana per 4 settimane, che potrà essere richiesto dalle famiglie composte da entrambi i genitori, o uno solo in caso di famiglie mono genitoriali, occupati e con un reddito Isee entro i 28 mila euro.

Il Decreto Rilancio ha inoltre previsto la possibilità di richiedere il bonus babysitter all’INPS, fino ad un massimo di 600€ spendibile anche per i centri estivi per bambini e ragazzi fino ai 12 anni.

Infine, l’Amministrazione Comunale ha deciso di impegnarsi ulteriormente al contenimento delle quote mettendo a disposizione il personale ausiliario indispensabile per l’igienizzazione e la sanificazione dei materiali e dei locali e per il coordinamento sanitario, e integrando direttamente il costo di frequenza con un rimborso fino ad un massimo di 40 € settimanali per famiglie in possesso di dichiarazione ISEE inferiore a 35000 euro. L’Assessore specifica inoltre che nel caso di domande superiori alla ricettività verrà stilata una graduatoria sulla base delle esigenze raccolte.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi a Cristian Sileo, coordinatore della Cooperativa sociale L’Arco, alla mail cristian.sileo@arcopiacenza.it o al numero 334 8015854.