Un sondaggio online per i genitori: Coop L’Arco e Comune di Castell’Arquato

Così il Comune di Castell’Arquato, alla luce dell’emergenza sanitaria in corso e nel rispetto delle indicazioni nazionali e regionali per l’attivazione di servizi per i bambini e ragazzi nel periodo estivo, intende verificare il bisogno e l’intenzione delle famiglie di usufruire dell’offerta delle proposte estive nel proprio territorio.

L’idea è quella di rilevare direttamente i bisogni delle famiglie con figli dai 3 ai 13 anni attraverso un breve questionario online, che è possibile compilare entro sabato 6 giugno (compreso) dal sito del Comune di Castell’Arquato o da quello di Cooperativa sociale L’Arco (www.arcopiacenza.it), gestore delle proposte estive che avranno luogo a Castell’Arquato e a Vigolo Marchese per bambini e ragazzi dalla scuola materna alla seconda media.

La compilazione non costituisce una richiesta di preiscrizione, ma contribuirà a verificare il fabbisogno del territorio e sarà utile per orientare le azioni future in merito al tema, ad esempio in relazione agli spazi da utilizzare e al numero di operatori da mettere in campo per garantire il rispetto dei rapporti numerici indicati dai protocolli regionali e nazionali.

Per quanto riguarda le quote di iscrizione, sarà possibile richiedere il bonus babysitter, che come prevede il Decreto Rilancio sarà spendibile anche per le attività estive per bambini e ragazzi fino ai 12 anni, così come sarà possibile fare domanda per il voucher erogato dalla Regione, riservato alle famiglie composte da entrambi i genitori, o uno solo in caso di famiglie mono genitoriali, occupati e con un reddito Isee entro i 28 mila euro.
Si attendono inoltre rimandi in merito ad altri sostegni per le famiglie che potranno essere erogati dallo Stato e messi a disposizione dei Comuni.

A tal proposito, il  Comune, attraverso gli uffici competenti, l’Assessore Toscanini e il consigliere delegato Eleuteri, sta lavorando per poter garantire una quota calmierata alle famiglie con i fondi stanziati dal governo.

Il consigliere con delega alle politiche giovanili Eleuteri: ” La cooperativa L’Arco ha molta esperienza nel settore ed è preparata anche per gestire il centro estivo in un momento non certo favorevole. Tutti insieme stiamo lavorando per permettere ai nostri bambini e ragazzi di tornare  in compagnia, ovviamente in sicurezza. Presto il Comune avrà più chiaro anche l’entità degli aiuti che potrà erogare alle famiglie a tal scopo. “

Invitiamo pertanto le famiglie interessate a compilare il modulo entro il 6 giugno.
Link per compilare il modulo on line:
https://forms.gle/g2nvnMyHg2E3qqsD8

L’educatrice Silvia Vitale di L’ARCO resta a disposizione di chiarimenti attraverso il seguente numero: 389.2870092