Welfare aziendale: al via un percorso formativo

Il welfare aziendale sta assumendo una funzione sempre più importante nelle strategie delle imprese: contribuisce a migliorare il benessere delle lavoratrici e dei lavoratori, migliora la produttività, crea valore condiviso per la comunità oltre a costituire uno strumento fiscalmente vantaggioso per lavoratori e aziende.

Per welfare aziendale si intendono tutte quelle azioni, le erogazioni e le prestazioni che un’azienda riconosce ai propri dipendenti con lo scopo di migliorare il loro benessere e quello dei loro famigliari, attraverso modalità “alternative” alla retribuzione.

Per le cooperative, in particolare, duplice è la valenza che l’approccio a questo tema potrebbe avere.

Da un lato è un’occasione per consolidare il rapporto con i soci.

Dall’altro lato è un modo concreto per promuovere i propri servizi e prodotti, attraverso l’offerta degli stessi a favore delle altre aziende, a supporto dei loro bisogni di welfare.

Non è semplice però scorgere nel welfare aziendale, anche in seguito alle ulteriori difficoltà generate dalla pandemia, uno strumento di ripresa e un’opportunità di crescita; non è semplice approcciarne la complessità, a partire dal linguaggio, dalle numerose normative, dalle diverse piattaforme e provider che i consulenti propongono.

Per questo motivo Confcooperative Piacenza e la Cooperativa Vivere, con il contributo di Fondosviluppo, propongono un percorso per avvicinarsi al welfare aziendale e cominciare ad approcciarlo attraverso la definizione di un proprio piano di welfare così come di proposte diversificate di servizi da sottoporre ai provider di welfare.

Scarica LA BROCHURE INFORMATIVA

Il termine per le iscrizioni è il 25 gennaio.

Il percorso sarà attivato al raggiungimento di un minimo di 5 cooperative aderenti.

Per informazioni e/o iscrizione:

cattanei.l@confcooperaive.it